Non si deve pagare per lavorare

La lunga serie di casi sfruttamento di giovani in cerca di lavoro si arricchisce del caso della Onlus “Il Marsupio” che sarà deciso dal Tribunale di Potenza
Sono più di cento le lavoratrici danneggiate dalla Onlus “Il marsupio” secondo la Procura di Potenza che credevano di frequentare un tirocinio per diventare maestre d’asilo ma venivano sfruttate a tre euro all’ora in nero e dovevano pagare 200 euro per una polizza di sei euro.
Secondo il capo di imputazione dopo il tirocinio formativo sarebbero state inserite in una (finta) graduatoria interna per nuovi centri in franchising filiali del «Marsupio», «previo – versamento di 20mila euro».
Sono molti i casi in cui si chiede danaro offrendo lavoro,tutti casi da denunciare sempre.

Per segnalazioni:info@avvocatideiconsumatori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *