Meglio tardi che mai: Consob chiude i siti truffa, ma i risparmi persi chi li risarcisce?

Meglio tardi che mai: Consob chiude i siti truffa, ma i risparmi persi chi li risarcisce?

Consob negli ultimi mesi è finalmente intervenuta chiudendo l’accesso a 154 siti truffa di trading on line.  La normativa tuttavia già affidava alla Consob il compito di vigilare sulle sollecitazioni all’impiego del risparmio, poteri rafforzati dal decreto milleproroghe. 

Nel frattempo migliaia di offerte abusive al pubblico che promettevano in modo spudorato ed alla luce del sole guadagni mirabolanti grazie ad operazioni su valute e indici hanno raggiunto e raggiungono milioni di risparmiatori che confidando sull’esistenza di controlli hanno affidato a soggetti improbabili con sede in paradisi fiscali come le Antille o Isola di Cayman tutti i loro risparmi e devono sopportare la beffa degli stessi soggetti che dopo aver svuotato il portafogli si offrono anche di intervenire per recuperare il maltolto!
Sono tanti i casi seguiti  dall’Associazione per accertare gli esatti profili di responsabilità. AdC ha attivato uno sportello telematico di tutela per i risparmiatori coinvolti per informazioni e segnalazioni: sititruffa@avvocatideiconsumatori.it