SICUREZZA STRADALE: ACCESI SU RICHIESTA DI ADC FARI UE SU ROMA E NAPOLI

SICUREZZA STRADALE: ACCESI SU RICHIESTA DI ADC FARI UE SU ROMA E NAPOLI

ADC ha rilevato evidenti ritardi nell’attuazione dei Piani Traffico e diffuse violazioni del Codice della Strada, in particolare nelle città di Roma e di Napoli per :

  • l’eccesso di velocità, causa di numerosi sinistri, anche mortali;
  • l’inquinamento acustico mediante l’uso di amplificatori all’interno di auto, che è sanzionabile penalmente (n.7543/2016 la Cassazione);
  • l’ alterazione della meccanica delle cd microcar mediante modifiche degli scarichi e del motore;
  • il parcheggio in sosta vietata in doppia o tripla fila che impedisce la circolazione e aumenta l’inquinamento;
  • assenza di interventi da parte del Comune di Roma e di Napoli, nel recepimento delle direttive europee che impongono la tutela della salute dei cittadini ed in particolare di un efficiente piano del traffico;
  •  mancata dotazione della Polizia Urbana di presidi tecnici per l’accertamento nel territorio comunale dell’eccesso di velocità (c.d autovelox), sosta vietata (c.d street control) e l’inquinamento acustico (fonometri).

La Commissione Petizioni adita da ADC ha ritenuto la segnalazione ricevibile ed ha investito il Parlamento Europeo della questione ai sensi degli artt. 24 e 227 del trattato sull’UE e 44 della Carta dei diritti fondamentali dell’UE in ordine alla mancata attuazione da parte dello Stato Italiano attraverso le sue articolazioni territoriali delle Direttive Ue e della normativa di recepimento in contrasto con il diritto fondamentale dell’Unione Europea (art. 38) che riconosce un livello elevato di protezione dei consumatori cui l’Unione contribuisce mediante misure di sostegno, di integrazione e di controllo della politica svolta dagli Stati membri.

La Commissione Europea ed in particolare la Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia, la Commissione per i trasporti e il turismo ed la Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare svolgerà una indagine su tali violazioni.

AvvocatiDeiConsumatori esprime soddisfazione per l’intervento della Ue su un tema centrale per la qualità della vita dei cittadini ed utenti delle strade pubbliche.

Per segnalazioni sul tema della sicurezza stradale, inquinamento acustico ed atmosferico: info@avvocatideiconsumatori.it

 

 

 

 

Per info e segnalazioni : info@avvocatideiconsumatori.it