EASYJET: NUOVE REGOLE PER IL BAGAGLIO A MANO

La questione della gratuità’ del bagaglio a mano, gia’ stata oggetto di una decisione dell’Antitrust con cui e’ stata multata Ryanair, torna al centro dell’attenzione ma con una diversa Compagnia. Da Febbraio, infatti, EasyJet non include piu’ nel costo del prezzo standard del biglietto la possibilita’ di portare con se’ il bagaglio a mano, comprendendo nel biglietto unicamente il trasporto di una borsa o zaino riponibile sotto il sedile anteriore.

Il caso e’ stato portato all’attenzione della Segreteria di Stato per l’Economia (Seco) la quale ha richiamato una sentenza della Corte di Giustizia Europea del 2014 in cui viene sottolineata l’essenzialità’ del bagaglio mano e che pertanto <<non può essere assoggettato ad un prezzo addizionale>>. Fabian Maienfisch, portavoce di Seco, ha sottolineato che <<se si parla di viaggi aerei, il prezzo effettivo da pagare è inteso come il prezzo totale, comprensivo di tasse pubbliche, tasse aeroportuali, tasse di entrata e uscita, tasse di sicurezza e supplementi>> concludendo però’, che per la risoluzione della questione e’ necessario che qualcuno porti il caso in Tribunale. Lato suo, EasyJet si e’ giustificata attribuendo la decisione ad un problema di puntualità’ creato dal numero elevato di bagagli presenti sul mezzo.

Noi di Adc ribadiamo però’, che tali decisioni costituiscono un comportamento scorretto che porta ad una diminuzione artificiosa del prezzo del biglietto a scapito della concorrenza e della trasparenza.

Per info e segnalazioni: info@avvocatideiconsumatori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *