DIFFIDATA BPB PER AMBIGUITA’ E VESSATORIETA’ ATTI TRANSATTIVI

Scadono domani i termini per l’adesione online al voto nell’assemblea straordinaria in cui i soci dovranno votare per la trasformazione della Popolare in Società per azioni e l’approvazione del piano di rilancio della Banca. Step necessari per il via libera al piano da 1,6 miliardi stanziati dal Fondo Interbancario e da Mediocredito centrale per salvare la Banca dal fallimento.

Ma prima di arrivare a questo, i commissari introducono un pacchetto di iniziative per convincere i soci a votare sì all’assemblea straordinaria: 2,38 euro di risarcimento per ogni azione acquistata negli aumenti di capitale del 2014-15 (quando le azioni furono comprate al prezzo di 8,95 euro).

Una proposta che non ha convinto il Presidente di Avvocati dei Consumatori – Avv. Domenico Romito – che sul punto ha inviato ai commissari una diffida a modificarne il testo ed una proposta di emendamento.

“Negli azionisti si è ingenerato il convincimento che la proposta transattiva riguardi solo le azioni del 2014-15. Per quelle si otterrebbe il piccolo ristoro di 2,38 per titolo. In realtà, non sarebbe così, perchè con quella transazione si rinuncia a tutti i diritti sulle azioni acquistate anche negli anni precedenti che non sono neppure indicate come numero nell’accordo. Dunque se aderisco alla proposta transattiva ottengo il rimborso per queste ultime azioni, vale a dire 2,38 euro, ma al tempo stesso rinuncio a far valere i miei diritti – tra cui chiedere un risarcimento per violazioni commesse ai miei danni su tutte le azioni acquistate negli anni precedenti. Una proposta che riteniamo vessatoria perchè formulata in modo ambiguo e tale da non essere facilmente comprensibile.”

Articolo pubblicato su La Repubblica in data odierna in allegato.

Per ulteriori informazioni: info@avvocatideiconsumatori.it – 320/7455540 – 080/5213251

7 pensieri riguardo “DIFFIDATA BPB PER AMBIGUITA’ E VESSATORIETA’ ATTI TRANSATTIVI

  • 26 Giugno 2020 in 20:14
    Permalink

    Sono un azionista e vorrei far parte del gruppo di azionisti che è stato truffato, sono stato contattato due giorni fa per fare un accordo

    Rispondi
  • 27 Giugno 2020 in 6:59
    Permalink

    Mio padre ultra novantenne e vittima della truffa delle azioni bpb vendute a soggetti con profilo di propensione al rischio basso è stato contattato dalla filiale della banca in cui intrattiene rapporti per fargli firmare transazione sebbene il cliente avesse già intentato causa alla banca per risarcimento danni integrale attraverso AdC. Senza pudore ed in mala fede!

    Rispondi
  • 4 Luglio 2020 in 10:41
    Permalink

    Prima si parlava di 900mln per salvare la banca e di 300mln per salvare gli azionisti, ora addirittura di 1,6 miliardi. Allora perché non ridare per intero il valore delle azioni agli azionisti. Avete salvato molti stipendi. Bene. Vi ricordo che la banca vive grazie ai nostri risparmi. Toglieteci quelli e non avrete più una banca. Non servono lauree per capire un concetto così semplice. Non siamo stupidi solo vittime di ladri che state proteggendo. Spero che possiate cambiare idea. Accontentarsi ora degli spiccioli significa dopo perdere tutto. Con voi rimarrà solo coloro con cui avete sempre spartito. Gente più furba acuisce non potrete togliere niente ma dare solo. Spero che capiate cose così semplici come le ho capite io. Fondate i principi dell economia sull onestà, ci salveremo tutti, altrimenti fra qualche anno…………..

    Rispondi
  • 5 Luglio 2020 in 17:32
    Permalink

    Mi date notizie sul da farsi per salvare i miei risparmi ????

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *