COVID-19: INCIDENTE DI LABORATORIO O PANGOLINI?

AdC ha sempre espresso forti riserve sull’operato dell’OMS (https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=3026104334099849&id=291026327607677) e delle risultanze del suo studio congiunto con la Cina secondo cui il Covid-19 sarebbe frutto di un salto interspecifico (dai Pangolini o Pipistrelli all’uomo) che si sarebbe verificato (che combinazione!) proprio nel Mercato della carne di Wuhan sede di un importante Laboratorio di Ricerca Biologica.

Non possiamo dunque che salutare con soddisfazione il documento sottoscritto da 18 scienziati di fama internazionale che evidenza le falle delle indagini sulle origini della pandemia (https://science.sciencemag.org/content/372/6543/694.1).

Tra le critiche mosse, la questione relativa alla provenienza dei dati su cui l’OMS ha basato gli studi, unicamente cinese e lo scarso equilibrio nel prendere in considerazione le due opposte teorie, desunto dal numero di pagine della relazione definitiva dedicate ad esse, in cui e’ stata effettivamente esaminata la teoria dell’incidente di laboratorio.

Attraverso “Science”, il Team chiede che sia accertata “la veridicità e la provenienza dei dati da cui vengono condotte le analisi e le conclusioni tratte, in modo che le analisi siano riproducibili da esperti indipendenti” garantendo trasparenza e obiettività.

Auspicando che l’appello non cada nel vuoto, aspettiamo che le indagini di Bergamo facciano luce anche sul caso italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *