Continua lo scandalo del dumping fiscale in danno dell’ Italia che lo subisce passivamente!

Nove paradisi fiscali ogni anno attraggono il 42% degli investimenti diretti esteri globali e oltre il 40% dei profitti realizzati dalle multinazionali. Per l’ Italia questo dumping fiscale si traduce in una perdita di 6,4 miliardi annui su 27 miliardi di profitti registrati. Una competizione fiscale disonesta come l’ha definita l’economista Cottarelli che consente grazie ad una legislazione Ue che fa acqua alle imprese di effettuare investimenti tramite Special Purpose Entities, societa’ con scarsa o nulla attivita’ economica diretta nel paese di insediamento, create con soli scopi finanziari in paesi quali Paesi Bassi, Lussemburgo vengono effettuati investimenti fantasma solo al fine di trasferire i propri profitti in paesi a tassazione piu’ agevolata. La normativa Europea e’ intervenuta per contrastare tale situazione di sleale concorrenza fiscale. Una aliquota minima è un dovere per la Ue.Facciamo sentire la nostra voce di cittadini!

Un pensiero su “Continua lo scandalo del dumping fiscale in danno dell’ Italia che lo subisce passivamente!

  • 21 Febbraio 2021 in 9:20
    Permalink

    Ti bombardano di telefonate passa con noi risparmi tanto poi vai a vedere sono tutti uguali……ma come si deve fare per avere una serietà….

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *