CONSOB E CORTE DI APPELLO:AVEVAMO RAGIONE NOI!

CONSOB E CORTE DI APPELLO:AVEVAMO RAGIONE NOI!

La Corte di Appello di Bari ha accertato anche in sede giudiziaria quanto stabilito da Consob, ovvero, che BPB, in occasione delle vendite di collocamento delle sue azioni, non solo non è stata trasparente nella determinazione del prezzo di collocamento delle azioni ma, ha pure venduto ad un prezzo maggiore a quello massimo stabilito dalla società Deloitte e non è stata corretta nella gestione del mercato interno di vendita dei titoli.

Tali aspetti, oggetto di contestazione a tutela degli azionisti già prima degli accertamenti da parte di ADC e che formano oggetto dell’ azione collettiva in corso con decine di citazioni avanti al Tribunale di Bari in favore degli azionisti illiquidi di BPB ed in particolare quanto a:

– carenze procedurali e irregolarità comportamentali che hanno riguardato la valutazione dell’adeguatezza e dell’appropriatezza, con specifico riferimento alle modalità di profilatura del cliente e dei prodotti, alle modalità di raffronto fra il profilo del cliente e quello dei prodotti; 

– omissione di informazioni nel Prospetto 2014 e nel Prospetto 2015 (in particolare si è contestata la carenza di informazioni complete in merito alla determinazione del prezzo di offerta delle azioni BPB, avuto riguardo alle valutazioni formulate dal consulente incaricato di assistere la Banca nella stima del valore delle azioni, così determinando l’impossibilità per gli investitori di acquisire notizie utili al conseguimento di un fondato giudizio sulle azioni offerte.

Nello specifico, si è contestato alla banca che il prezzo di collocamento era superiore alla stima di valore attribuito da Deloitte e che le indicazioni presenti sugli estratto conto titoli inviati in ordine al rischio dei titoli erano frutto di mera autovalutazione di BPB e non di società di Rating, tutte informazioni che se correttamente fornite avrebbero evitato l’acquisto dei titoli considerando il basso profilo degli acquirenti. 

Per maggiori informazioni sulla decisione e l’azione in corso è attivo lo sportello telematico:

azionistiilliquidi@avvocatideiconsumatori.it