COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI BARI

Forte preoccupazione viene espressa da AdC per i segnali provenienti dalla Banca, perdite di decine di milioni registrate dalla semestrale, le contemporanee dimissioni del Collegio sindacale e le ipotesi di acquisizione di centinaia di sportelli bancari che dovrebbero residuare dall’operazione MPS/Unicredit.
Elementi che confermano il giudizio critico espresso nei confronti dell’attuale Management che continua a far finta che il problema dei risarcimenti nei confronti degli azionisti semplicemente non esista confidando nella lunghezza dei processi.
Eppure chiari segnali, come le decine di perizie eseguite su incarico del Tribunale che hanno accertato violazioni commesse a carico degli azionisti, peraltro già chiaramente accertate da Consob per i collocamenti 14/15 dovrebbero ispirare ben altri comportamenti.
L’invito che AdC rivolge agli azionisti è di far sentire la loro voce in occasione della prossima assemblea del 25 pv anche per rompere il silenzio assordante della politica regionale e nazionale sul tema BPB e più in generale degli azionisti illiquidi anche di numerose altre Banche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *