Adc aderisce alla giornata di protesta con il Friday for Future

Adc aderisce alla giornata di protesta con il Friday for Future

Il Nazioni Unite Climate Summit tenutosi a New York il 23 Settembre aveva lo scopo di mettere in evidenza le promesse concrete di Presidenti, Primi ministri e dirigenti aziendali di svezzare l’economia globale dai combustibili fossili per evitare i peggiori effetti del riscaldamento globale.

Ma nonostante le proteste per le strade, la Cina lunedì non ha fatto nuove promesse per intraprendere un’azione più incisiva sul clima. Gli Stati Uniti, dopo aver promesso di ritirarsi dall’accordo di Parigi, il patto tra le nazioni per combattere congiuntamente i cambiamenti climatici, non hanno detto nulla. Una miriade di paesi ha fatto solo promesse incrementali.

Il contrasto tra il ritmo lento dell’azione e l’urgenza del problema è stato sottolineato dall’attivista climatica svedese Greta Thunberg , 16 anni, che ha criticato i leader mondiali per il loro approccio. “Gli occhi di tutte le generazioni future sono su di te, se scegli di fallire, non ti perdoneremo mai.”

Alla fine della giornata, 65 paesi hanno annunciato gli sforzi per raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2050, diversi gestori di fondi di investimento hanno dichiarato che avrebbero mirato a raggiungere un portafoglio di investimenti netti pari a zero entro lo stesso anno e dozzine di imprese hanno affermato di voler rispettare gli obiettivi dell’accordo di Parigi .