TRIBUNALE DI PISTOIA CONDANNA BANCA POPOLARE DI BARI A RISARCIRE AZIONISTA

TRIBUNALE DI PISTOIA CONDANNA BANCA POPOLARE DI BARI A RISARCIRE AZIONISTA

Dopo le decisioni di ACF (Arbitro per le Controversie Finanziarie), anche i Tribunali condannano BANCA POPOLARE DI BARI per vendite illegittime di azioni.
Nel caso di specie, parte ricorrente era un imprenditore edile, il quale aveva partecipato all’aumento di capitale del 2013 entrando in possesso di 1.686 azioni, avendo ricevuto rassicurazioni da parte della Banca intermediaria circa la commercializzazione dei predetti titoli (rassicurazioni che si erano dimostrate fallaci come si è palesato a seguito della decisione della Banca di deprezzare i titoli che nelle more non si riuscivano a vendere).
Il Tribunale di Pistoia, nella persona del Giudice Laura Maione, con procedimento sommario di cognizione (rito più rapido) accogliendo domanda di parte attrice ha condannato la resistente alla restituzione delle somme addebitate e alla risoluzione del contratto.
Per maggiori info e adesioni circa l’azione collettiva promossa da Avvocatideiconsumatori nei confronti di BPB potete scriverci su: info@avvocatideiconsumatori.it