Stampa

Cassazione : in caso di Guida in stato di ebrezza è applicabile art.131 bis del codice penale

. Posted in Beni Mobili ed Immobili



La sentenza della Quarta Sezione Penale della Cassazione del 2 novembre 2015, n. 44132 ha previsto l'applicabilità dell'istituto della particolare tenuità del fatto ex art 131 bis c.p. anche alla fattispecie del reato di guida in stato di ebrezza, anche se ciò non esclude la sospensione della patente.


Nonostante per il reato di cui sopra siano previste  
diverse soglie di punibilità, e queste potrebbero generare una sorta di incompatibilità con l'istituto della particolare tenuità del fatto, ex art. 131-bis c.p., i giudici della suprema corte affermano l'applicabilità della causa di non punibilità al reato di cui all'art. 186, comma 2, lett. b), codice della strada.

E tutto ciò è  confermato dalla collocazione dell'istituto della particolare tenuità all'interno della
parte generale del codice penale, lasciando intendere che l'istituto sia applicabile a qualsiasi fattispecie di reato.

Quando si fa  riferimento a reati che presentano soglie di punibilità, come quello di cui si discute, è necessario tener conto del ruolo che esse assumono all'interno della specifica fattispecie.

Nel caso in cui  le soglie non esprimano l'offesa, come accade quando integrano condizioni obiettive di punibilità, sono certamente compatibili con la particolare tenuità del fatto.

In allegati il testo della sentenza

Share